Baldini & Castoldi - 178 pagine - 22.000
Transeuropa, Ancona, 1994

Riedizioni:
Baldini & Castoldi, Milano, 1995
Edizione Mito Mondadori

Edizioni Straniere:
Inglese (Jack Frusciante has left the band, Flamingo, Londra, 1998)
Americano (Jack Frusciante has left the band, Grove Press, New York, 1997)
Croato (Jack Frusciante je izasao iz grupe, Sysprint, Zagabria, 1997)
Spagnolo sudamericano (Jack Frusciante se fue del grupo, Alfaguara, Buenois Aires, 1997)
Spagnolo (Jack Frusciante ha dejado el grupo, Anagrama, Barcelona, 1997)
Norvegese (Jack Frusciante gikk ut av gruppa, Ex Libris, Oslo, 1997)
Tedesco (Ein verdammt starket abgang, Goldmann, Monaco, 1997)
Portoghese (Jack Frusciante saiu do grupo, Relogio d'Agua, Lisbona, 1997)
Israeliano (Babel publishers, Tel Aviv, 1998)
Danese (Jack Frusciante er gaet solo, Gylendal, Copenaghen, 1998)
Coreano, (KoreaOne Press, Seul, 1997)
Giapponese (Chisato, Yokohama, 1997)


Edito per la prima volta nel 1994 da Transeuropa, e' il romanzo che ha portato fama e gloria al nostro uomo. Raggiunto il grande publico nell'edizione Baldini & Castoldi, e' stato infine ristampato nel 1996 nella versione economica dei "Miti" Mondadori - compariva proprio affianco al "Due di due dell'Andrea De Carlo"...

Cosi' parlava del romanzo Silvia Ballestra sulla prima di copertina dell'edizione di TranseuropA:
Questo libro racconta con sorprendente ironia e intelligenza il mondo sommerso e inquieto dei giovani nati nella seconda meta' dei Settanta, ed e', nel contempo, un piccolo affresco "italiano" sul passaggio dall'adolescenza all'eta' adulta. Ha per protagonista un diciassettenne che ama i Pistols, i Red Hot Chili Peppers e soprattutto una ragazza che frequenta il suo stesso liceo. La loro storia d'amore "tardoadolescenziale" e' forse la piu' bella che mi sia capitato di leggere.
(Silvia Ballestra)


pagina principale